» FREE STRATEGY CALL
RICERCA COACHING

Rendite Passive: verità o bufala? (Esempio e Caso Studio da +100k)

fitness marketing pubblicità facebook strategie acquisizione clienti Mar 01, 2022

Ciao Top Player,

qualche settimana fa ho chiesto ai professionisti che mi seguono via mail e che sono iscritti alla mia newsletter di rispondermi in privato su quale argomento, problema, dubbio e/o domanda desideravano ricevere una risposta.

Sono arrivate un bel po' di richieste (molte sul fantomatico 🔮 Marketing Organico), e ho detto che avrei raccolto alcune delle più interessanti, rispondendo in maniera collettiva, affinché tutti potessero beneficiarne.

Dunque, mettiti comodo, perché credo davvero che l'articolo di oggi vorrai addirittura salvartelo tra i preferiti, per cui cominciamo...

L'ispirazione per scrivere questo 🔥 hot topic è arrivata da un mio caro lettore, Matteo N., che mi ha chiesto come acquisire le giuste competenze per dar vita alle tante agognate "Passive Income" (o entrate passive che dir si voglia) attraverso il lancio di prodotti con uno proprio shop online.

Siamo onesti e sinceri...

Togliersi dall'equazione "tempo in cambio di soldi" con la creazione e vendita di prodotti (ebook, videocorsi, membership), generando dei profitti automatici 🤑 e guadagnando indipendentemente dalla tua presenza, è un’idea che entusiasma chiunque, me compreso.

Il problema è che NON puoi ragionare a breve termine, sperando di trarre un discreto "profitto" dalla vendita di qualche ebook a 27 euro e/o videocorso a 97 euro (che Dio ce la mandi buona).

Devi, invece, lavorare in ottica di ecosistema e con una visione a medio e lungo termine, grazie alla creazione di diverse offerte a prezzo crescente (front e back-end) all'interno del tuo processo di acquisizione e conversione clienti (il cosiddetto funnel).

All'inizio puoi sicuramente sfruttare il traffico organico dei social per portare le persone a visualizzare le tue offerte ma, che ti piaccia o meno, dovrai poi sponsorizzare il tutto con campagne a pagamento.

Facciamo un esempio semplice e pratico per capirci meglio.

Supponiamo tu sia agli inizi e voglia testare il mercato, vendendo un ebook a 27 euro. In media il costo per click su Facebook e Instagram nella nicchia del Fitness oscilla tra i 0,50 cent e € 1,70.

⚠️ ATTENZIONE: le variabili in gioco sono talmente tante (es. obiettivi campagne, customer journey, storico Business Manager, competitività aste, etc...) che sono costretto a semplificare ai fini didattici.

Prendiamo come valore max del CPC (Cost per Click) € 1,50.

Se hai fatto un buon lavoro in termini di valore percepito dell'offerta (copy, problema/soluzione target, studio dei competitor, strategia di differenziazione, etc...) ecco lo scenario che verosimilmente potrebbe palesarsi.

Come vedi nell'immagine, il costo per portare 1.000 persone uniche a visitare la pagina di vendita della tua offerta (dopo aver visto l'AD > pubblicità sponsorizzata) è di 1.500 euro.

In questa proiezione realistica, delle 1.000 persone iniziali, solo il 15% di queste (ovvero 150) decide poi di andare oltre la pagina di vendita, atterrando su quella di checkout vera e propria.

Infine, di questi 150, solo il 30% diventa a tutti gli effetti un cliente, acquistando l'ebook a 27 euro. In totale, quindi, sono 45 clienti reali con un incasso di 1.215 euro.

Sicuramente una buona parte dei 105 che hanno abbandonato in fase di checkout potrebbero essere ricontattati tramite azioni di recupero via mail, ma non è questo il nocciolo della questione.

Intendo nel caso in cui ci fosse un 2-Step Optin Form dove chiediamo i dati dell'utente (nome e email) prima ancora di quelli relativi al pagamento dell'ordine.

Ora, se hai guardato bene l'immagine, capiresti al volo che con i valori che ti ho fornito saresti in perdita di - 285 euro.

Infatti, sarebbe uno spreco immane non inserire almeno un'offerta di Upsell (es. un videocorso col 50% di sconto a 97 euro strettamente correlato all'offerta principale) subito dopo l'acquisto.

Vale a dire, cioè, quando il cliente è emotivamente più propenso ad acquistare ancora, al fine di migliorare la sua esperienza formativa.

Se fai i compiti a casa correttamente, puoi aspettarti un buon 9-10% di conversione in questa fase finale del funnel preso in esempio.

In parole povere, dei 45 clienti finali, 4 di loro decidono di acquistare anche il videocorso a 97 euro (il nostro upsell) per un totale di € 388.

Ricapitolando, quindi, il nostro incasso è di 1.603 euro a fronte di una spesa pubblicitaria di 1.500 e un "profitto" lordo di 103 euro (non ho nemmeno considerato le commissioni di PayPal e/o Stripe su ogni transazione, oltre a tasse e contributi da pagare).

Recap Metriche Finanziarie

Facciamo ora un riepilogo veloce di quanto ci costa acquisire un cliente (CPA), qual è il valore medio dell'ordine dell'esempio appena fatto (AOV), e il ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS).

CPA (Cost per Acquisition) > € 1.500 / 45 = € 33,33
AOV (Average Order Value) > € 1.603 / 45 = € 35,62
ROAS (Return on Ad Spend) > € 1.603 / € 1.500 = 1,06

Insomma, alla fine della fiera, staresti solo acquisendo clienti "a costo zero", facendo liquidare all'atto pratico la spesa pubblicitaria ai tuoi stessi clienti.

Sicuramente l'esempio sopra citato potrebbe essere arricchito con offerte aggiuntive (bump offer) e altri upsell in formato OTO (One Time Offer), al fine di contribuire all'aumento dell'AOV (Average Order Value), vale a dire alzare lo scontrino medio. Ma non è questo il punto.

Dalla mia esperienza e quella dei miei clienti/partner, il profitto vero, con tanto di marginalità, si nasconde dietro alle offerte di back-end che sarai in grado di confezionare, promuovere e far acquistare.

In Conclusione

Tornando al topic dell'articolo, quindi, queste rendite passive sono una verità o una bufala? Sembra una frase fatta, ma come sempre, la verità sta nel mezzo...

...nel senso che in una pianificazione a medio e lungo termine (almeno 1-2 anni) e a patto che si conoscano "i numeri che contano", potrebbe sicuramente accadere, ma non è detto che lo sia al 100%.

Per farti toccare con mano ancora di più il valore delle mie affermazioni, ti invito a leggere con attenzione il caso studio sulla Claudio Negro Academy.

➡️ Da zero a +100k in meno di 1 anno e mezzo

Purtroppo, diversi formatori e markettari riciclati 🤡 (mancate braccia per l'agricoltura) con le pseudo-società a Dubai, hanno fatto più danni che altro in questi anni, vendendo il sogno del Business Online facile, veloce e comodo da dietro a un 💻 laptop.

Ho conosciuto diversi professionisti in call che sono caduti sotto le loro grinfie e che mi hanno raccontato l'esperienza vissuta, per cui parlo a ragion veduta e con cognizione di causa.

Mi auguro di averti dato più di un motivo valido sul perché devi ragionare in ottica di ecosistema con più prodotti e servizi a prezzi crescenti nella tua "Scala del Valore".

E che, ancora di più, i risultati NON si ottengono dall'oggi al domani con un semplice schiocco di dita.

Per oggi è tutto, Top Player. Dimmi se non ne vale la pena rimanere in contatto con me 😉 dopo questo articolo. In fondo 👇 a questo post, trovi il modulo di iscrizione alla mia newsletter del sabato per essere sempre (almeno) un passo avanti alla concorrenza.

Grazie per la tua attenzione.

Stay on 🔝

Vuoi dominare anche tu il mercato del Fitness?

Se la tua risposta è sì, non perdere l'opportunità di fare tua una copia di Fitness Business Empire + 4 BONUS (del valore totale di € 438). Edizione Limitata e solo poche copie disponibili.

VOGLIO SAPERNE DI PIÙ!

Piaciuto l'articolo? Iscriviti alla Newsletter per veri Top Player.

Accedi al top della formazione sul Marketing Strategico e la Vendita Professionale, verticale per il Fitness, e ideale per accelerare 🚀 la propria crescita professionale.

Ogni sabato (o quasi), alle ore 🕒 15.00 in punto, nella tua 📩 inbox. 100% GRATIS. (Zero SPAM, promesso). Casi studio, curiosità, idee, spunti, best practice e quant'altro, per non impazzire 🤯 nella giungla caotica del marketing online. Scegli solo TU da che parte stare.

🔒 Privacy sicura e zero spam. Lo odio quanto te.